3.3.06

Castronerie Marcate Microsoft


"Ovvero: come uno sprovveduto giornalista (anche abbastanza ignorante in materia informatica) abbia messo involontariamente in risalto i limiti e lo "sporco gioco" della casa di Redmond, la Microsoft"

Stamattina, facendo come sempre "Zapping" tra i vari siti internet, mi sono imbattuto in questo articolo targato "Repubblica" firmato da un certo GIUSEPPE TURANI.
Giornalista certamente di non eccelse capacità informatiche visto ciò che scrive. Ma diamo un veloce sgardo alla serie di stupidaggini che il giornalista Turani vuole spacciarci per Novità, o incredibili innovazioni:

[Repubblica]: BISOGNERA' aspettare fino al 2006, ma il nuovo sistema operativo di Microsoft (destinato a far girare i computer di oltre il 90 per cento di quelli che nel mondo ne usano uno) arriverà. Arriverà e sarà una rivoluzione davvero.

[Rollsappletree]:
Iniziamo con una chicca: Il sistema operativo Microsoft farà "GIRARE" i computer ... se è come tutti i sistemi operativi precedenti di zio Bill, farà girare le PALLE, non i pc .... E poi: E' lecito che uno come me scriva "far girare i computer ..." ma non per un giornalista !!!
E poi il fatto che sarà una rivoluzione .... Cmq... continuate a leggere e vedrete che RIVOLUZIONE !!!!

[Repubblica]: In un certo senso si può dire che con questo sistema operativo si entrerà sul serio nell'era dell'informatica, [...] Ma, comunque, già l'anteprima (che non ha ancora tutte le novità previste) consente di capire in che direzione si va. E è la direzione giusta.


[Rollsappletree]:

Questa si che è bella !!! "si entrerà sul serio nell'era informatica!!! Perchè prima dove eravamo??? nell'era preistorica??? Vorrei informare il nostro amico Giuseppe che se uno sporge il nasino al di fuori della "Gabbia" microsoft nell'informatica vera, nella direzione giusta ci si trova già. Ma che volete, quando non ci si interessa di Filosofia e si viene chiamati a scrivere un articolo su questa branca dello scibile umano, di certo la maggior parte delle cose nn si sanno ..


[Repubblica]: Tanto per cominciare si può parlare dell'aspetto [...] Prima hanno introdotto le finestre "glass". Finestre, cioè, che sembrano fatte di vetro. Il che significa che quando aprite un menù non vi trovate di fronte al solito rettangolo (bianco o colorato) che cancella tutto quello che c'è dietro..

[Rollsappletree]
: WOW CHE INNOVAZIONE !!! Peccato che nei sistemi operativi Apple questa "innovazione" ci sia da almeno 2 anni, e che nei sistemi Gnu/Linux che usano il sistema grafico Xorg si possano settare da almeno un anno ... E non è che il primo esempio di questo giochetto ...

[Repubblica]: Ma sembra che nella versione definitiva Longhorn sarà anche capace di qualche magia vera e propria. Si dice che sarà sensibile all'ambiente [...].
Esempio. Se voi avete un notebook che usate sia a casa che in ufficio, può essere che in ufficio vi servano certe cartelle e a casa altre. Ebbene, il notebook attrezzato con Longhorn dovrebbe essere in grado di capire (in base ai collegamenti che trova) se siete a casa o in ufficio, e a quel punto predisporrà le cose sullo schermo nel modo da voi desiderato.

[Rollsappletree]: Più che una magia, a me questa sembra una stregoneria: ma ve lo immaginate l'impiegato tipo, che si porta a casa il lavoro e che appena riaccende il PC non trova più niente??? Tutti i porno scaricati con la banda larga dell'ufficio spariti !!! Vi immaginate il suo sconforto, la sua frustrazione nel vedere che tante ore di lavoro sono (sembrano) perse??? e se poi rifacesse tutto il lavoro da capo e arrivato in ufficio, l'indomani, scopra che ciò che ha fatto a casa è stato lvoro inutile, allora... Beh, alla Microsoft piace proprio farsi dire improperi dagli utilizzatori del suo S.O. !!!

[Repubblica]: Ma questa è solo una delle magie. La seconda è ancora più interessante e riguarda quelli che, per lavoro, fanno spesso delle riunioni aziendali. Di norma, in queste riunioni, arriva uno con il suo notebook e poi comincia a proiettare su uno schermo le cose che vuole spiegare o fare vedere agli altri. Ebbene, con Longhorn questo non sarà più necessario.
Tutti arriveranno nella sala riunioni con il loro bravo notebook. Il sistema operativo sarà in grado di individuare tutti i notebook presenti e stabilirà una specie di sottorete aziendale (che riguarda quella stanza) e quindi l'oratore dovrà solo richiamare i documenti che gli interessano sul proprio schermo: essi appariranno come d'incanto anche sugli schermi degli altri presenti in sala.

[Rollsappletree]: Bello, bellissimo ... Peccato che assieme all'ultimo resoconto aziendale o all'ultimo progetto operativo, a tutti i computer della "sottorete aziendale" ( ma non fatemi ridere !!!) possono arrivare virus, adaware, spyware e comunque tanto, tanto malware, a cui, come si sa, i sitemi operativi del signor Gates non sono immuni. E questo è solo un possibile scenario... immaginate gli altri ....

[Repubblica]: Ma dove Longhorn dà il meglio di sé, probabilmente, è nell'organizzazione del lavoro dentro il computer [...] . Voi scrivete i vostri documenti e li registrate sull'hard disk dove capita. Non ha più alcuna importanza. Ma come farete a ritrovarli dopo? Provvederà il sistema operativo. [...] Vi appariranno in una sola schermata. Dopo di che voi potrete ordinarli secondo moltissimi criteri: per data, per autore. Per tipo di documento, ecc.

[Rollsappletree]: Mmmmmm ... Dove ho già visto questa funzione uguale uguale .... Fatemi pensare............... Ah, era (tanto per cambiare) su un APPLE !!!
Ma guarda che sfortuna, ancora una volta Windows è arrivato dopo rispetto al Sistema Operativo MacOSX, quello dei mac, per intenderci... Ma non sarà che il gigante di Redmond ha "preso spunto" (per usare un eufemismo) da ll'azienda di Cupertino ??? Fatto sta che anche questa "dritta" è fasulla. Infatti, questa feature non apparirà su Windows Vista (così si chiama ufficialmente Longhorne), infatti pare che abbiano avuto problemi di implementazione...

[Repubblica]: Ma fa ancora qualcosa di più. Se volete vi apre subito i documenti. Vi fa vedere cioè la prima pagina. Sotto forma di Icona. E quindi voi potete controllare se c'è davvero quella tabella o quell'immagine che cercavate. Insomma, sotto questo aspetto, il Windows di oggi vi sembrerà davvero la preistoria dell'informatica.

[Rollsappletree]: Questa cosa la fanno tutti i sistemi operativi "decenti", tipo MacOSX e tutti gli GNU/Linux equipaggiatoi con un Desktop Environment moderno (tipo Gnome o KDE). E' solo il Windows di oggi che è restato all'epoce della preistoria ...

[Repubblica]: Microsoft sta distribuendo un prodotto /Office Comunicator) che probabilmente verrà inglobato in Longhorn [...] In pratica, voi arrivate in ufficio e accendete il vostro personal computer. Questo fa un rapidissimo giro d'orizzonte sulla rete e vi dice subito chi c'è e chi non c'è. [...] Non solo: se siete autorizzati, Comunicator vi consente anche di leggere l'agenda del vostro collaboratore. [...]

[Rollsappletree]: Ma vi immaginate il CapoUfficio che entra e subito sa chi c'è e chi non c'è e tutto il resto??? Brrrrr Rabbrividisco... E poi è una gran rottura che si possano sapere tutte ste cose... Cmq, esistono una marea di programmini che già implementano questa funzione, scaricabili gratuitamente... E poi il nome del programma è Office Communicator, con due emme... Ma fa niente, son ragazzi ...

Insomma... Spero che questo articolo vi faccia riflettere sulle strategie di sviluppo di Microsoft... Aspettiamo che glia ltri facciano qualcosa, poi la copiamo e la spacciamo per una grande innovazione, tanto la maggior parte degli utenti (dato il monopolio di Microsoft) non sanno che già tutte queste funzioni esistono.
Ed ad un prezzo minore. Se non nullo. E senza aiutare il monopolio di Winzozz.

Ho preso spunto per quest'articolo da qui e soprattutto da qui.


1 commento:

LoneWolf ha detto...

Ciao Rolls,
mi è piaciuto questo tuo commentare l'articolo de La Repubblica.

Perchè non metti il link al tuo nuovo blog?

LoneWolf